NTC 2018 ed edifici esistenti

Scopriamo cosa cambia con le NTC 2018 relativamente agli edifici esistenti. Nel video, l’Ingegner Andrea Barocci, esperto di strutture e rischio sismico, affronta i temi della valutazione di sicurezza, intervento locale, miglioramento e adeguamento sismico.

clap icon
46

Cosa cambia con le NTC 2018

Scopriamo cosa cambia con le NTC 2018. Nel video, l’Ingegner Andrea Barocci, esperto di strutture e rischio sismico, presenta le principali novità introdotte dalle NTC 2018 e dalla circolare applicativa.

clap icon
24

E-book su fondi per l’edilizia scolastica

FONDI PER L’EDILIZIA SCOLASTICA Un e-book su diagnostica delle strutture, efficientamento energetico, adeguamento sismico, analisi dei finanziamenti e delle metodologie di progettazione.

clap icon
18

Come sopraelevare un edificio esistente senza gravare sulle fondazioni

La case history riporta un importante intervento di soprelevazione e adeguamento di un livello presso un edificio esistente, costituito da due piani. Il lavoro, effettuato da Tecnostrutture, ha visto la realizzazione di 300m2 di soprelevazione, eseguiti in un solo giorno, luci di diciassette metri senza uso di puntellazione.

clap icon
29
27
Giu
19

Congresso ISI all’Aquila

A 10 anni dal sisma dell'Aquila, due giornate di seminari tecnici e visite ai cantieri, insieme alle aziende che hanno fornito le tecnologie per la ricostruzione.

06
Giu
19

Introduzione al BIM Management

Questo corso fornisce un quadro delle competenze che dovrebbero appartenere alla figura del BIM specialist, ovvero Operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa. Si vuole fornire un quadro complessivo delle competenze tipiche del BIM specialist, in modo tale da fornire un supporto alla preparazione dei candidati a sostenere l’esame per la Certificazione.

13
Mar
19

Italia territorio fragile. Terremoti, frane e alluvioni: la ristrutturazione e la messa in sicurezza del Paese Italia

L'Italia è un paese sempre più fragile, ciclicamente sottoposto a disastri naturali, dissesti provocati sia dai cambiamenti climatici ormai evidenti, sia dal pessimo stato di manutenzione del patrimonio infrastrutturale ed edilizio in genere. L’ambizione è tornare a progettare con criteri nuovi e tecnologie all’avanguardia e mettere in sicurezza non solo gli edifici, le infrastrutture territoriali, ma soprattutto le persone che ci vivono.

Cookie policy